Categoria: La Buonastrada in Transilvania

GIORNO 1 – BARI > KASMIN

Gente ammassata una sopra l’altra, lettini improvvisati nei corridoi, sacchi a pelo in qualsiasi angolo libero. Questo è tutto ciò che che mi aspettavo in questa traversata da #Bari a #Durazzo. Naturalmente se dico questo è perché ho letto i diari di altri motoviaggiatori che si sono trovati in situazioni del genere. Invece, devo dire che nella nave dove mi sono imbarcato, tutto era abbastanza in ordine e ognuno regolarmente nel suo posto. Per fortuna, avevo prenotato un posto nella cabina. Infatti, ieri ho lavorato fino alla partenza e soprattutto avevo lavorato la notte! ero letteralmente distrutto! Camminavo per inerzia...

GIORNO 2 -KASMIN > GRADISHTE

Stanotte ho scoperto che la birra albanese mi crea un forte mal di testa, tale da non permettermi di dormire serenamente. Solo dopo qualche ora mi sono ricordato che la mia morosa mi ha riempito la borsa di OKI..finalmente prendo sonno. Alle 7:00 la sveglia inizia a farsi sentire. senza fare l’indifferente, come faccio tutti i giorni, esco fuori dal sacco a pelo e inizio a smontare tutto e caricare la moto. Oggi la destinazione è la Macedonia. i km sono pochi ma durante la pianificazione dell’itinerario ho notato che le ore di marcia erano tante. Di primo mattino cerco...

GIORNO 3 – GRADISHTE > SOFIA

A volte, quando scrivo i diari, mi sembra di essere troppo prolisso. Pertanto, spesso salto qualche passaggio della giornata come quello di ieri, quando per fare uno di quei video fighi, che ti riprendi simulando pieghe o salti inesistenti, metto la fotocamera, acquistata per l’occasione, nel trepiedi e il tempo di salire in moto cade a terra danneggiandosi! Maremma fotografica!! Inizio a usare il cellulare come i vecchi tempi! Detto ciò, possiamo ritornare a oggi! Apro la tenda e intorno noto che tutti ancora dormono. A parte Doku! Lui è a passeggio nel prato che fuma peggio di un turco!...

GIORNO 4 – SOFIA > IDILEVO

Ieri Marcello mi raccontava della criminalità in Bulgaria e dei poliziotti corrotti. Mi diceva che che a volte ti fermano con scuse assurde e che ci provano in tutti i modi a chiederti le €20 tra i documenti. Mi diceva inoltre, che la mafia bulgara monitora tutta la città in un modo o nell’altro, motivo per cui durante la notte mi sono alzato spesso per vedere la moto parcheggiata nel cortile dal retro di casa. Marcello è un musicista e con il suo gruppo a Sofia hanno un successo di un certo spessore e come un buon musicista che si...

GIORNO 5 – IDELEVO > BUCAREST

Comunque Zazzá al MotoCamp Bulgaria ha avuto successo. tutti i motoviaggiatori che arrivavano la ammiravano ed io gongolavo!! Stamattina, durante la colazione, scopro un altro posto del motocamp, il bar. capisco che questo posto è meta di molti motoviaggiatori che arrivano in Bulgaria. Il posto è pieno di oggetti lasciati da chiunque o adesivi di Motoclub o di motoviaggiatori. ne approfitto per attaccare quello del DesmoBranco Ducati DOC Bari e quello del #diariodibuonastrada. faccio colazione con un motociclista tedesco in viaggio con la nuova ktm 1290, a mio parere moto all’avanguardia. veramente bella! Io come da buon italiano, faccio colazione...