GIORNO 8 OULU – ROVANIEMI

Giorno 8 Oulu – Rovaniemi

Km 350
Carburante 40 €
Ingresso Santa Park 27 €
Cottage 23 € persona

Ieri prima di andare in tenda, vedo arrivare due ragazzi con delle Yamaha xt 660 Tenerè stracarichi! Dopo un pò, con la mia solita faccia di cazzo attacco bottone. Anche loro vanno a Nordkapp, sono svedesi.Noto che uno di loro stava smanettando sulla moto, gli era caduta a terra mentre la scaricava e non partiva più. Sto con lui per cercare la soluzione, controlliamo tutti fusibili e altro. Chiedo anche il supporto di un amico meccanico in puglia tramite WhatsApp. Tentiamo di tutto con esito negativo. Si era fatto tardi, l’orologio segna 23.40, ma sembravano le 16 del pomeriggio. Andiamo a letto, ci riproveremo domani mattina a mente lucida. Non prendo sonno facilmente penso al svedese e alla sua moto. Significava stop al viaggio per lui… ero un pò dispiaciuto. Il mattino dopo, appena sveglio, lo cerco per sapere se avesse risolto, per fortuna si!! Si era spezzato il cavo dello starter ! Ero contento per lui e voleva ricambiare il mio supporto regalandomi 10 €. Stai scherzando! Facciamo colazione insieme e ci salutiamo, loro rimangono lì un’altro giorno.

Riprendiamo il cammino direzione Rovaniemi al Circolo Polare Artico. I km non sono tanti, ma il passo è lento! Siamo ancora in cerca delle alci che possono attraversare la strada, andare veloci può essere rischioso.

A pochi km dall’arrivo, ci fermiamo in un’area di servizio per bere un pò di “brodo”, così lo chiamiamo io e il Jappo, è il caffè filandese molto lungo e poco caffè!

Si ferma anche un altro motociclista che per me è il genio delle 4 ruote (vedi foto allegata ), con un carrellino a botte! ! Gli facciamo un sacco di completi. Lui molto fiero della sua genialità, si carica di più, mette il like sulla pagina e mi chiede di postare la foto! Ci scambiamo i nomi e ci salutiamo! Prima di arrivare al Circolo Polare Artico ci fermiamo al Santa Park. È un parco prevalentemente per bambini ma noi in quel momento ci sentivamo tali. Entriamo nel parco completamente scavato sotto terra, ci sono dei negozietti con articoli natalizi, ragazze vestite da folletto, e attrazioni. Facciamo la foto con Babbo Natale e le sculture di ghiaccio. Poi via veloce verso Circolo polare che si trovava a soli 2 km.

All’arrivo parcheggiamo le moto vicino ai pullman, sentiamo un tizio gridare: Peppino, vene ca! Ci stanno dui vaglion cu la moto dall’italia !! Di colpo veniamo circondati da tutti i passeggeri di un pullman proveniente dalla Svizzera, c’erano un sacco di italiani ed in particolare due, marito e moglie di Noci e Pezze di Greco, due località vicino casa mia. Parliamo del viaggio, anche loro con combriccola vanno a Nordkapp. L’autista del pullman li stava aspettando ma loro non volevano mollarci !! Sono stati tutti carini e gentili ci facciamo una foto che posterò per ringraziarli e salutarli. Facciamo tutte le foto di rito per questo fantastico traguardo! Siamo arrivati in alto! Compriamo souvenirs e ripartiamo di nuovo… mancano ancora molti km per Nordkapp… Durante la guida vengo attirato da una cassetta sulla campagna e vicino c’era un bella riproduzione di un alce, sembrava un scultura in legno…. transito con indifferenza, invece vedo il Jappo che si ferma ed estrae l’ipad. E no!! Stavolta non è a me! Capisco subito che non era una scultura ma era vera! ! Faccio inversione di marcia gopro in rec e mi avvicino. Si si, era un’alce! Era un pò distante, ma era lei!! Ma non ero tanto soddisfatto….. volevo l’alce che attraversava la strada! Proseguiamo fino al prossimo rifornimento e pausa brodo! Si ferma anche un’altro motociclista con un GS 1200 BMW, si toglie il casco e ci saluta in italiano! ! Che figata! ! Ci presentiamo si chiama Paolo di Udine. Ci racconta che ha visto le nostre moto parcheggiate al Circolo Polare, anche lui va nella nostra stessa direzione, ci chiede se si può aggregare a noi! ! Accogliamo con entusiasmo la sua proposta e ci rimettiamo in marcia alla ricerca dell’alloggio.

Sul ciglio della strada, noto delle casette di legno davanti a un lago. Aziono l’indicatore di direzione e giù verso la reception. Contratto il prezzo da 90 € per tre persone chiudo a 65 €! Un affare, considerando il posto. Si ferma anche un ragazzo che viaggia in auto, anche lui italiano. beh, il quartetto per questa sera è fatto! Ci sistemiamo, facciamo un sopralluogo della struttura e scopriamo che c’è la sauna! I filandesi fanno la sauna e dopo si tuffano sul lago. È evidente che dobbiamo farlo anche noi! ! Fatto! Rientriamo nel cottege prepariamo la cena e mangiamo tutti insieme raccontiamo più o meno le nostre vite…. si fa mezzanotte, ma il cielo è sempre chiarissimo. Sveglia presto tutti a dormire! Speriamo che il Jappo non lavora questa notte! !!

Potrebbero interessarti anche...