GIORNO 3 – Pouilly-en-Auxois (FRA) > Folkestone (ENG)

GIORNO 3
21 Agosto 2019
Pouilly-en-Auxois (FRA) – Folkestone (ENG)
KM 637
Carburante 63,30 €
🛣️ Autostrada 25,40 €
🚆Euro Tunnel 121 €
🏕️ Camping 27,50 €

Sono abbastanza scropoloso nel prepare l’equipaggiamento, ma questa volta ho toppato!
Poiché sto andando nel Regno Unito, ho pensato soltanto di portare delle t-shirt, un pantalone da trekking estivo, mutande e calze corte ! Mi sono reso conto di aver fatto una cazzata. È mancato poco che stanotte, per via del freddo, i miei piedi andassero in necrosi. Non potevo neanche indossare le calze da moto perché erano bagnate!
Infatti, stamattina ho dovuto rimandare la partenza di un paio di ore, in attesa che si asciugasse il tutto. Il Tom Tom è ancora inzuppato d’acqua, si accende, ma lo schermo rimane bianco. Ma ke sfiga! Lo monto comunque sperando che si asciughi e riprenda a funzionare, ma la vedo dura! Ho comunque google maps ma senza le tracce preparate a casa. Oggi abbiamo un’altra tappa abbastanza impegnativa. Ci sono circa 8 ore di strada o meglio autostrada da percorrere. Purtroppo, non ne posso fare a meno. Devo raggiungere quanto prima l’Inghilterra, dopodiché, una volta arrivati a casa della regina, le tappe saranno più brevi e senza autostrada.
Mi dedico prevalentemente alla guida, tanto non c’è nulla da vedere a parte la striscia tratteggiata.
Le autostrade francesi sono comunque tanta roba. In tanti km non ho trovato nessun cantiere. Ogni 12 km circa, ci sono delle aree di sosta con bagni, zona pic-nic e altri servizi. Tutto pulito e ben curato. Sono come le nostre aree di parcheggio dove la gente per bene butta l’immondizia, non ci sono servizi e non esiste il prato 🤦‍♂️e paghiamo l’autostrada il doppio dei francesi. Il tempo scorre velocemente… Riesco in giornata a comprare dell’abbigliamento invernale. Tra varie soste e rifornimenti arrivo a Calais dove ci si imbarca per la manica o prendere l’euro tunnel. Quest’ultimo mi è costato 121 €😱! Ma dovevo farlo! Attendo l’imbarco per un’ora e mezza circa. Ticket e tutta la procedura è abbastanza semplice e ben organizzata! Del resto passano da qui milinioni di mezzi all’anno! L’eurotunnel in realtà sono due tunnel che attraversano la manica, ovviamente solo ed esclusivamente col treno. Si caricano i mezzi all’interno dei vagoni e attendi la traversata che dura circa 25 minuti. Comunque, stai vicino al tuo mezzo, non ti puoi allontanare. Il sistema è veramente veloce, motivo per cui molta gente preferisce prendere l’eurotunnel che il traghetto nonostante costi la metà.
Da quando sono partito una cosa che mi frulla constantemente in testa e la guida a sinistra che troverò una volta sceso dal treno.
Ho veramente un po’ di timore agli incroci e alle rotonde. Ci vuole un attimo per sbagliare e magari fare un frontale.
Mi sono imposto comunque una regola che credo sia forse l’unica, e cioè di stare costantemente a sinistra così come mi ha consigliato un motociclista inglese che ho incontrato prima di caricare la moto sul treno.
Comunque, sembra che io nella mia vita precedente fossi un “Lord“ inglese perché guidare a sinistra mi viene troppo naturale, riesco ancor meglio degli inglesi😂.
Il campeggio è a pochi km da dove mi trovo. Scovarlo è stato abbastanza semplice. Ovviamente ho dovuto percorrere nuovamente un pezzo di autostrada.
Il posto è sulla costa. Sono specie di terrazza, ti affacci e vedi l’oceano Spero di trovare questi panorami per tutto il resto del mio viaggio.
Non ho cenato perché ovviamente stando perennemente in autostrada non è facile trovare un supermercato per poter fare la spesa da portare con te in campeggio per la cena.
Domani deve essere uno dei miei primi obiettivi. Sono certo che stanotte non sentirò freddo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Potrebbero interessarti anche...