Giorno 17,18 – Barcellona > Monopoli

Giorno 17-18 – 05-06/05/2018
Barcellona  – Monopoli
Carburante: 28,30 €
 Nave Barcellona – Civitavecchia : 105€
 Autostrada: 36,50 €
 Casa: affitto

La notte in poltrona sicuramente non è stata delle migliori, avrò cambiato posizione almeno 30 volte. Tra l’altro, un intenso odore di piedi ha disturbato il mio sonno. C’era qualcosa di strano, perché cercavo il colpevole! Alle mie spalle non c’era nessuno e neanche al mio fianco. La sala era anche buia. Ho lottato tutta la notte! Solo alle prime luci del mattino è uscito fuori il colpevole! Erano i miei stivali 😂😂😂! Avevo inquinato tutto il piano! In realtà, tutti hanno avuto il mio stesso problema. La cosa più divertente è stata che tutti si lamentavano e tutti avevano trovato la causa, tranne io. Con molta indifferenza, indosso gli stivali e per evitare lo sguardo di tutti, metto anche gli occhiali da sole. In poco tempo mi dileguo tra i corridoi e piani della nave, cerco di non farmi vedere in giro 😂😂!
Scopro che il gruppo di ragazzi di Ostia, incontrati a Marrakech sono nella stessa nave! Mi invitano a raggiungerli nella loro camera. Tra un caffè e biscotti mi raccontano il loro viaggio! È stato veramente intenso, fatto di imprevisti e spirito di squadra. Uno del gruppo aveva forato e tutti insieme hanno effettuato la riparazione. Un altro ha avuto un problema sulla pompa benzina della sua ” Africona” e nonostante questo la moto andava lo stesso. Ha dell’incredibile questa moto, una macchina da guerra! A Barcellona, lasciano le moto parcheggiate, per fare un giro in centro. Purtroppo, al ritorno, una delle moto è stata sacceggiata. Borsone con bivacco, attrezzature e casco, spariti 😔😠! Come se non bastasse, quando erano di ritorno al porto, l’amico senza casco viene fermato dalla polizia, stava rischiando una multa di circa 200€. Mi raccontano che spiegano alla polizia del furto e quest’ultimi capita la situazione, decidono di chiudere un occhio ed invitano l’amico a raggiungere immediatamente il porto. Trascorriamo quasi tutta la giornata insieme. È stata veramente una fortuna. Mi sono reso conto di aver parlato solo io. Penso che i ragazzi si siano un po’ rotto i maroni 😂😂😂! Dopo 15 giorni in solitaria e lunghe chiacchiere col mio casco, dovevo sfogarmi con qualcuno che mi ascoltasse!
Siamo quasi in arrivo a Civitavecchia. La nave è in ritardo di circa 2 ore. I ragazzi vanno in cabina per mettere ordine e prepararsi. Io ne approfitto a dormire un po’, senza togliermi gli stivali! Lo sbarco è abbastanza veloce rispetto alle precedenti. In questa ci sono poche moto, buona parte sono scesi a Porto Torres, prevalentemente spagnoli. Noi siamo solo in dieci. Basta ho deciso, rientro a casa adesso viaggiando tutta la notte. È capitato di viaggiare fino a sera tardi, ma mai in notte fonda, quindi volevo provare anche questa esperienza. Sarebbe stato tutto magari più piacevole è semplice se non fosse per la nebbia da Roma fino ad Avellino. Mi fermo spesso per bere dei caffè. Sulla strada pochi automobilisti, molti autotreni e una sola moto, noi. In realtà, mi sento un camionista. La differenza tra noi e loro, a parte le ruote è anche la merce che viene trasportata. Loro trasportano alimenti, attrezzature o merce varie. Noi invece stiamo trasportando un’emozione e splendidi ricordi di questo meraviglioso viaggio. Trasportiamo delle immagini viste, carico di merce fatto di una nuova esperienza, amicizia. Ciò non ha sicuramente prezzo. Vedo davanti a noi la luce del sole. Il cielo si schiarisce ed è quasi mattina. Alle 6:00 sono a casa. Faccio una sosta a Bari, giusto per una doccia, ma quando mi appoggio nel letto mi risveglio dopo 7 ore. Il viaggio per Zazzà ancora non è finito. Devo portarla in garage e scaricarla. Questa moto, ancora una volta, mi ha stupito. Mai un incertezza e sempre pronta ad ogni mia richiesta. Nonostante le due botte è comunque integra. Ha dovuto affrontare qualsiasi percorso senza nessuna esitazione, magari da parte mia sì, ma lei sempre pronta. Il nostro viaggio si conclude con un totale di 4700 km, due cadute, un bauletto distrutto, qualche graffio sul serbatoio e tanta tanta soddisfazione.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Potrebbero interessarti anche...